Come godersi la vacanza (con lo sport e non solo)

Il decalogo del mental coach Roberto Re per avere il massimo relax e divertimento, senza pensieri negativi

Dopo mesi e mesi di lavoro o di studio e dopo il lungo periodo stress collegato al Covid, ecco finalmente arrivata l’ora di andare in vacanza. Ma come godersela davvero? Per esempio seguendo il decalogo di Roberto Re, mental coach ed esperto di formazione personale che aiuta anche diversi sportivi agonisti a vivere positivamente il momento, allontanando i pensieri negativi.

Pubblicità

1. Proiettati già alla partenza

Il peso dell’anno trascorso si fa sentire, è importante quindi, durante gli ultimi giorni lavorativi o nella corsa alle prenotazioni, avere pensieri positivi: immaginarti già disteso sulla spiaggia, focalizzandoti sui momenti belli che vivrai di lì a breve, così da allentare i momenti di stress che inevitabilmente si presentano durante la fase di organizzazione. Insomma, ricordati che verrai presto ricompensato per questi piccoli ultimi sforzi!

2. Lascia i “pensieri” a casa

In previsione di quelle che saranno settimane di pausa, è naturale accelerare i ritmi lavorativi, ma una volta iniziate le ferie è bene staccare completamente la testa dalle preoccupazioni del lavoro e della quotidianità, così da godere di un riposo reale nei giorni di vacanza.

3. Vinci l’ansia da organizzazione

Non preoccuparti per le piccole cose che tipicamente è necessario organizzare o del fatto che puoi dimenticarti qualcosa a casa: è inutile e controproducente inseguire la perfezione dei preparativi.

4. Aspettati gli imprevisti

È giusto essere organizzati e gestire una sorta di tabella di marcia della quotidianità, ma non bisogna esagerare. Imparare ad accogliere gli imprevisti come possibilità positive è la carta vincente. Pensaci bene: spesso alcuni dei ricordi più belli delle vacanze sono proprio frutto di situazioni che non si erano programmate.

5. Gustati un giorno alla volta

Vivi la vacanza giorno per giorno senza anticipare mentalmente il momento del rientro, come invece tendono purtroppo a fare le persone più ansiose, che così non riescono a godersi mai davvero il periodo di “stacco” dalla routine. Proiettarti già al giorno del rientro non fa infatti che incrementare l’ansia, con conseguenze negative sul relax psicologico.

6. Fai attività fisica

Lo sport outdoor e l’esercizio fisico in generale ti fanno sentire bene al momento e rappresentano anche un modo efficace per attenuare le tensioni psicologiche e ripresentarti ai blocchi di partenza con la giusta energia e dinamismo.

7. Rilassato, ma “acceso”

Tenere attiva la mente, leggere, informarsi o in generale tenerti attivo con cose che ti piacciono e che spesso non hai il tempo di fare, è un punto decisivo. Il bello e l’utile delle vacanze sta proprio nel fatto che sono il momento giusto per fare cose non guidato dal senso del dovere, ma dal piacere di fare qualcosa di buono per te.

8. Cerca nuovi stimoli

La vacanza è anche un’occasione per impegnarti in sport (come per esempio il SUP o l’alpinismo) e più in generale in attività diverse dal solito. Per il piacere di vivere nuove esperienze, ma anche per aumentare l’autostima scoprendo di possedere abilità magari inattese.

9. Scegli la giusta compagnia

Senza dubbio negli ultimi tempi abbiamo un po’ perso il rapporto con “l’altro”: le vacanze possono essere un momento perfetto per ritrovarlo riaprendosi alla socialità. E cerca di condividere il tempo con persone positive, che ti siano d’aiuto a lasciare sullo sfondo paure e problemi.

10. Non prenderti troppo sul serio!

Anche se nella vita di tutti i giorni sei una persona discreta e selettiva, meglio abbandonare questo stile di vita in vacanza e non prendersi troppo sul serio!

Credits: foto di APG Graphics (apertura) e di Your Photo Trips (nel testo) da Pexels.

LEGGI ANCHE > Come respirare per rilassarsi

LEGGI ANCHE > Perché stare vicino all’acqua rende felici

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità