Perché lo sport dopo i 60 anni dovrebbe essere obbligatorio

sport-dopo-i-60-anni

Ha senso fare sport dopo i 60 anni? L’attività fisica da anziani porta benefici o rischi? La risposta è che sì, fare sport ha senso, anzi, gli anziani fisicamente attivi ottengono benefici importanti come ad esempio rischi inferiori di morte precoce, di tumore mammario e prostatico, di fratture, cadute ricorrenti, di limitazioni funzionali, declino cognitivo, demenza, morbo di Alzheimer e depressione. Lo spiega uno studio che ha revisionato tutti gli studi che hanno esaminato la relazione tra attività fisica e salute negli adulti di età pari o superiore a 60 anni.
>> LEGGI ANCHE: Vuoi vivere di più? Passeggia almeno 2 volte a settimana

 

Come lo sport dopo i 60 anni allunga la vita

La ricerca, condotta dall’Institute of Public Health in Irlanda e pubblicata sullo Scandinavian Journal of Medicine & Science in Sports, ha fissato finalmente un concetto dibattuto da tempo sull’utilità di fare attività fisica da anziani. E l’analisi ha mostrato che gli adulti più anziani fisicamente attivi hanno percorsi di invecchiamento più sani rispetto a chi rimane sul divano. E ottiene una migliore qualità della vita e un migliore funzionamento cognitivo. Fare sport dopo i 60 anni quindi ci aiuta a restare più sani e più svegli mentalmente, e ci allunga la vita. Qui spieghiamo Quale attività sportiva allunga più la vita.
“Ciò che è importante in questa ricerca è che evidenzia in modo convincente prove degli effetti positivi dell’attività fisica sulla nostra salute mentale, tra cui depressione, cognizione e demenza e morbo di Alzheimer “, ha affermato l’autore principale dello studio, Conor Cunningham.

 

LEGGI ANCHE

10 piccoli attrezzi per tenersi in forma a casa

Quando l’allenamento è davvero troppo?

Perché ingrassiamo con l’età

Si può mangiare un uovo al giorno?

La dieta contro l’ipertensione

©RIPRODUZIONE RISERVATA