Cosa fare sulla neve senza sciare

Cosa fare sulla neve senza sciare

Sulla neve senza sciare ci sono un sacco di attività alternative che si possono fare in montagna in inverno, da quelle più sportive e adrenaliniche a quelle più slow e meditative. Già, perché la montagna non è più solo appannaggio di sciatori e snowboarder, da pista o da fuori pista che siano, ma sempre più le località invernali attirano chi ama la neve ma non lo sci con tante iniziative, attività e strutture per chi vuole passare qualche giorno nel panorama imbiancato.

Cosa fare sulla neve senza sciare

Se stai pensando di fare qualche giorno di vacanza in montagna questo inverno ma non sai cosa fare sulla neve senza sciare allora non ti resta che scoprire che con poca attrezzatura, altrettanta poca spesa e anche relativamente poca esperienza e allenamenti ci sono almeno 8 attività invernali sulla neve adatte a chi non scia.

Sulla neve senza sciare: ci sono le ciaspole!

Le ciaspole, o racchette da neve, sono la più semplice e accessibile attività che si può fare sulla neve senza sciare. Almeno finché si resta sui sentieri segnalati e appositamente adibiti, dove non c’è rischio di valanghe, almeno finché si controllano i bollettini meteo e quelli relativi al pericolo valanghe, e almeno finché per escursioni più impegnative, fuori pista e in neve fresca, ci si affida alla competenza di una guida alpina che conosce quelle montagne e i relativi pericoli. Ma insomma, senza volersi avventurare in situazioni più grandi di noi, con un paio di racchette da neve e bastoncini (si affittano per pochi euro al giorno, e qui c’è la nostra guida all’acquisto), l’adeguato abbigliamento (qui spieghiamo come vestirsi per andare a ciaspolare) e solo un po’ di abitudine a camminare (e qui trovi i consigli per usare le ciaspole), si possono scoprire angoli incantevoli e incantati, nel silenzio del bosco innevato, con l’aria pungente dell’inverno. Tutto davvero molto rilassante e rigenerante.

Camminate sulla neve battuta

Le camminate sulla neve battuta, lungo appositi sentieri che ormai sono preparati e segnalati in praticamente tutte le località alpine, sono una bella alternativa alle ciaspole. Nei paesi germanici le chiamano “winterwanderwege” e non sono altro che la versione invernale dell’escursionismo, o trekking: si seguono gli stessi sentieri solo che c’è la neve, battuta sul sentiero e alta e soffice ai lati, decidendo il proprio ritmo, più rilassante e meditativo oppure più intenso che è quasi un Nordic Walking sulla neve, e si gode della natura invernale in tutto il suo splendore. L’importante è avere un buon paio di scarponi impermeabili e con suola adatta a non scivolare (oppure anche con i cosiddetti ramponcini, che si montano facilmente e costano un paio di decine di euro), e abbigliamento da trekking che tiene caldo e non lascia entrare l’umidità. Il resto è solo e puro piacere.

Slitta e slittino

Divertente, adrenalinico ma meno facile di quanto si immagini e sicuramente da non improvvisare. Guidare una slitta di quelle tradizionali in legno o un più moderno slittino non è così facile e immediato (e lo spieghiamo bene qui) e sicuramente non si può andare ovunque (e meno che mai sulle piste da sci). Però in molte località invernali ormai predispongono anche piste per slitta e slittino, con o senza impianti di risalita e se fatto in sicurezza (magari dopo una breve lezione da parte del noleggiatore) è sicuramente molto, molto divertente anche da fare in famiglia.

Per chi ama la neve senza sciare c’è anche il bob

Vedi sopra alla voce slitta e slittino: un conto è il bob per bambini e le discese al campetto scuola, un altro i veri e propri bob che ora si trovano a noleggio in molte località in Italia e all’estero e che si possono usare solo e soltanto sulle piste dedicate e appositamente preparate. Inutile immaginare di essere su una pista olimpica, è tutto molto più soft, però l’adrenalina anche così è assicurata.

Fat Bike. Per chi vuole vivere la montagna senza sciare

Dove puoi andare a piedi puoi (spesso) andare anche in bici. Che in montagna, in inverno, si dice Fat Bike, o Snow Bike: sono sostanzialmente delle mountain bike con ruote “fat”, cioè più larghe e più alte, talvolta con pneumatici anche chiodati, eventualmente anche in versione a pedalata assistita, e da qualche anno ormai sono tra le offerte più gettonate nelle località invernali. Anche in questo caso vestirsi adeguatamente è indispensabile (e lo spieghiamo qui) così come può essere davvero utile una guida MTB che dia i primi rudimenti e buoni consigli su come si guida una Fat Bike sulla neve (nel caso, qui c’è il nostro how to).

Sleddog

Zanna Bianca, Il Richiamo della Foresta, e ancora Iditarod e tutto il fascino dello sleddog, le gite su slitta trainata da cani. In Italia ci sono più centri sleddog di quanti se ne immagini (qui il nostro approfondimento) e benché non sia proprio diffuso in tutte le località sciistiche può davvero valer la pena regalarsi questa esperienza impagabile.

Pattinaggio su ghiaccio

Immancabile, non c’è località alpina che non abbia la sua almeno piccola pista di pattinaggio su ghiaccio. Anche qui, improvvisare non è facile, ma imparare non è così difficile e basta qualche ora di buon impegno per cominciare a scivolare senza impaccio sul ghiaccio. Ed è subito atmosfera di vacanze sulla neve.

Terme & Spa

E se dopo tutto ciò, o in alternativa, vuoi indulgere nei piaceri del relax e del benessere, le terme (laddove l’acqua sgorga naturalmente calda) e le Spa, anche a cielo aperto, sono il non plus ultra di una vera vacanza in montagna sulla neve, anche senza sciare. Queste sono le più belle delle Alpi: c’è qualcosa di più magico e appagante che stare a mollo nell’acqua calda con intorno la neve e magari il cielo stellato? No, la risposta è no, non c’è.

©RIPRODUZIONE RISERVATA