Escursioni a piedi e in bici nel Parco del Conero

A piedi. Per gli appassionati di trekking, il Conero offre una vasta scelta, con ben 18 sentieri che attraversano il parco in lungo e in largo. In particolare, appuntatevi questi due percorsi tematici: “Boschi”, un cammino semplice di 3 ore che sale e si mantiene in vetta attraversando siti di interesse storico e alberi antichi, e “Il Conero”, un itinerario di 2 ore e mezza circa che si consiglia di percorrere d’estate, dopo il tramonto, per una visione insolita della natura sotto le stelle.
Se volete avere una panoramica del parco, percorrete i due sentieri circolari: l’Anello Nord (facile, 2 ore) si prende dalla frazione di Poggio per poi inoltrarsi nella macchia mediterranea fino a raggiungere lo scoglio del Trave e la baia di Portonovo; l’Anello Sud (facile/intermedio, 3 ore) attraversa il parco toccando alcuni punti di interesse paesaggistico, come la Fonte d’Olio, la grotta del Mortarolo, il passo del Lupo, fino a raggiungere la baia delle Due Sorelle.
Credits: Turismo.Marche

Perché si va al Conero? Ovviamente perché ha spiagge bellissime, un’attrazione estiva che richiama frotte di amanti dei bagni e della tintarella. Ma anche perché si possono fare un sacco di escursioni e piedi e in bici nel Parco del Conero: sul monte e alle sue pendici si snodano numerosi percorsi da scoprire in mountain bike, facendo una bella camminata o volendo anche di corsa, per chi cerca qualcosa di simile al trail vista mare.

Clicca ‘Mi Piace‘ e segui anche la nostra pagina Facebook Sportoutdoor24

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...