Vacanza in bici con i bambini: nelle Valli di Comacchio a vedere i fenicotteri rosa

delta-po-bici-Fenicotteri-foto-parcodeltadelpo

Le Valli di Comacchio come il Lago Natron in Tanzania. L’avreste mai detto? Migliaia di fenicotteri che volano, nidificano, pescano e si rilassano fra le acque della Vecchia Salina a due passi dai lidi ferraresi. Un posto dalle suggestioni fortissime, stupefacente sia per i grandi che per i piccoli, da fare assolutamente in bicicletta (se vuoi sapere come fare per organizzare una vacanza in bici con  bambini leggi qui).

 

 

In bicicletta nella Vecchia Salina di Comacchio a vedere i fenicotteri rosa

Le paludi di Comacchio

Già abbiamo raccontato quanto sia piacevole, divertente e istruttivo girovagare per il Delta del Po in bicicletta lungo gli argini e per i paesini, fino alla costa. Qui, 40 chilometri più a sud, ci troviamo in un ambiente che può ricordare quello delle diramazioni del Po: siamo a fianco del Po di Volano e l’area fa parte del Parco Regionale del Delta del Po. Ma siamo in una leggera depressione, nata a partire dal X secolo a causa dell’abbassamento del suolo, che si è riempita di acqua salmastra formando una grande palude che fu sottoposta diverse volte a bonifica dal Medioevo in poi (si dice che Dante Alighieri contrasse la malaria qui).

 

itinerario-parcodeltadelpo

 

La Salina di Comacchio conserva l’impianto realizzato in epoca napoleonica, che testimonia l’importanza di queste terre nella produzione del sale. Oggi il sale non si tratta più e l’area è diventata un’oasi naturalistica per la felicità dei birdwatcher, dei trekker, degli appassionati di escursioni in bici.

 

>> LEGGI ANCHE: Vacanza in bici con i bambini: i consigli per partire

 

Perché a Comacchio c’è una colonia di fenicotteri rosa

Nelle Valli di Comacchio si trova la più grande varietà di uccelli in Italia. Si parla di oltre 300 specie in pochi chilometri quadrati: garzette, cavalieri d’Italia, aironi cenerini, martin pescatori. E soprattutto di fenicotteri rosa. Tra la Salina e altre zone del Delta di Goro c’è una popolazione di oltre 3mila esemplari, la colonia più grande dopo quella della Sardegna. Sono arrivati qui dalla Camargue negli anni 70 a causa di una stagione di siccità, e non si sono più mossi.

 

delta-po-bici-Fenicotteri-foto-parcodeltadelpo

 

Questi uccelli, che arrivano a un metro e mezzo di altezza, negli ultimi due decenni hanno trovato l’ambiente idealper vivere e riprodursi, grazie alla scarsa presenza dell’uomo e alla protezione da parte del Parco.

 

>> LEGGI ANCHE: In bici con i bambini in Trentino: i 70 percorsi Hero Trails sulle Dolomiti

 

L’escursione in bici per vedere i fenicotteri rosa

Le Valli di Comacchio si possono esplorare a piedi, con una imbarcazione o in bicicletta. Sono tutte e tre splendide esperienza, ma se non c’è troppa gente (il picco di visitatori è durante il periodo pasquale e nei ponti fine aprile e inizio maggio) il modo migliore è la bicicletta.

 

pacodeltapo-bici-foto-martinodemori

 

Dopo avere eventualmente noleggiato una bici a Comacchio si percorrono pochi chilometri lungo l’argine fino ad arrivare a Stazione di Pesca Foce, dove c’è il centro didattico. Qui si può pedalare lungo i 7 km di sentieri degli argini, accompagnati da una guida che spiega tutto sugli uccelli della Salina e che vi porta nelle zone ‘giuste’.

Si pedala circondati dai trampolieri che spesso si levano in volo in stormo mostrando il loro piumaggio rosa con la chiazza rossa dell’interno delle ali, mentre allungano il collo verso la meta.

 

>> LEGGI ANCHE: La pista ciclabile dell’Oglio, dal Tonale al Po

 

L’itinerario della finestra dei fenicotteri

Esiste anche un itinerario naturalistico “La finestra dei fenicotteri” che porta a un appostamento schermato che permette di osservare da vicino i fenicotteri mentre nidificano sui nidi in argilla a forma di cratere.
Si parte da Valle Campo, tassativamente accompagnati dalle guide, e a piedi (si deve lasciare la bici) o in minibus elettrico nelle stagioni più calde e infestate di zanzare (luglio e agosto).

 

comacchio-bici-Pineta-delta-po-bici-Fenicotteri-foto-parcodeltadelpo
Il Parco organizza anche tour combinati barca + bici, con partenza dalla Manifattura dei Marinati, il centro che mette in mostra la tradizione e la cultura di Comacchio, compreso il ciclo di lavorazione delle anguille e delle acciughe.
A proposito, già che ci siete non potete mancare una visita al piccolo centro di Comacchio, la piccola Venezia dell’Emilia Romagna. Il suo triplice ponte non si vede da nessun’altra parte del mondo.

 

>> LEGGI ANCHE: Cosa mangiare durante una gita in bicicletta

 

Altri itinerari in bici in Italia adatti a una vacanza con i bambini

Il nostro paese non è male quanto a piste e strade. Certo, non regge il paragone con quelle del nord Europa. ma dalla sua ha ambienti, paesaggi, città da attraversare e tradizioni culturali da conoscere che sono inarrivabili.

La conformazione fisica dell’Italia è forse più adatta a itinerari brevi e circoscritti con i bambini piccoli, come ad esempio quelli lungo il Po. Esiste una rete di ciclovie sempre più fitta e curata (noi abbiamo raccolto 50 ciclovie per attraversare tutta Italia) e le tappe non sono mai troppo lontane una dall’altra. Ecco alcuni percorsi adatti a una vacanza con  bambini.

In bici in Val Pusteria lungo la San Candido – Lienz

La ciclabile del Mincio, dal Lago di Garda a Mantova

La Magna Via Francigena in Sicilia: in consigli per farla a piedi e in bici

In bicicletta dalla Val dei Mocheni all’Altipiano di Pinè

In bici sul Delta del Po lungo la Via del Riso

La ciclopista del Sole, tutta l’Italia in bicicletta da nord a sud

In bici nelle Marche,  nel Parco del Conero

La ciclabile dell’Anello Verdiano, fra campagna, cultura e cibo 

Le 3 piste ciclabili più belle d’Italia

 

(foto Parcodeltadelpo e Martino De Mori/Sportoutdoor24)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *