5 trucchi per riuscire a correre al mattino

Correre al mattino ha l’oro in bocca, parafrasando un famoso detto. Però tra il dire e il fare c’è sempre di mezzo qualche difficoltà: la carburazione lenta, la disorganizzazione mattutina, l’autobus da prendere, i figli da portare a scuola e molte altre piccole, grandi incombenze. Come fare allora per diventare un ‘early morning runner’?

Come riuscire a correre al mattino

Si può riuscire a correre al mattino presto con alcuni piccoli e semplici trucchi (a cominciare da quello sempre valido del mettere la sveglia lontana dal letto…).

Serve un po’ di luce

Svegliarsi completamente al buio non invoglia a saltar fuori dal letto: è anzi la luce ad accendere il nostro motore (un po’ come accade quando cambia l’ora legale o quando soffriamo di jet lag), e se non è sempre possibile lasciare tende, persiane e tapparelle aperte, allora la prima cosa da fare appena suona la sveglia è accendere la luce.

> Leggi anche: Le scarpe da running ammortizzate fanno male?

Trasformare la corsa del mattino in un appuntamento

Il partner, il vicino di casa, un/a amico/a: è scientificamente provato che tenersi in forma in coppia funziona, allora basta avere appuntamento con qualcuno e diventa più difficile rinunciare e tornare sotto le coperte. Non ci sono amici runner a portata di isolato? Ci sono i social: un sacco di App permettono la condivisione in tempo reale oppure a fine allenamento, e il carico dei like (o kudos…) è come la carica del caffè e l’energia del coccolato messe assieme.

> Leggi anche: 8 banali errori da non commettere con le scarpe da running

Caffè e colazione già pronti

Se non si può rinunciare al caffè e non si hanno a disposizione nemmeno 5’, ci sono le caffettiere con il timer (sul binomio corsa e caffè leggete anche qui); poi ci sono fantastici Tupperware dentro cui impacchettare la colazione se proprio proprio è necessario scappare a prendere il treno (qui invece trovate i consigli su cosa mangiare prima di andare a correre). Come fare a non dimenticare il lunch-box? Basta metterci sopra qualcosa di importante, come le chiavi della macchina, il portafogli, la tessera del treno o il badge aziendale…

> Leggi anche: Le 6 principali cause di infortunio nella corsa

Abbigliamento già pronto dalla sera prima

Scarpe, pantaloni, t-shirt e giacca (per correre) già pronti accanto al letto dalla sera prima. E scarpe, pantaloni / gonna, camicia e giacca (per l’ufficio) già pronti accanto all’abbigliamento per correre, o appena fuori dalla doccia.

> Leggi anche: Come bruciare più grassi con la corsa

Una playlist a tempo

Sul fatto che ascoltare musica dia la carica siamo tutti d’accordo, ma una playlist col titolo ‘Running’ già pronta nello smartphone serve anche a scandire il tempo: abbiamo 30’ a disposizione? 30’ di musica, non un brano di più, così sappiamo esattamente quanto possiamo ancora correre e quando invece è il momento di tornare a casa.

> Leggi anche: Corsa e caffè: sì o no?

Credits: “Mike” Michael L. Baird [CC BY 2.0], via Wikimedia Commons

©RIPRODUZIONE RISERVATA