Anno nuovo: 6 buoni propositi per la forma fisica che funzionano

Anno nuovo: 6 buoni propositi per la forma fisica che funzionano

Ogni inizio anno è il tempo dei buoni propositi per la forma fisica. Buoni propositi che inevitabilmente si dimenticano, si tradiscono, si tralasciano e non funzionano. Il motivo per cui i buoni propositi del 1 gennaio diventano cattive abitudini il 1 febbraio è semplice da capire: normalmente i buoni propositi che non funzionano son quelli troppo vaghi e generici, come il grande classico di dimagrire, che hanno già dentro di sé la formula del fallimento. Se proprio vuoi raggiungere i tuoi obiettivi in fatto di fitness ecco 10 buoni propositi che funzionano e i consigli per riuscire a mantenerli nel tempo.

6 buoni propositi per la forma fisica che funzionano per l’anno nuovo

Porsi un obiettivo specifico

Il segreto per raggiungere un obiettivo è che sia il più specifico possibile. Non “cominciare a correre” ma “correre 20′ ogni martedì e giovedì”; non “andare in piscina” ma “andare in piscina almeno 1 volta a settimana”; non “dimagrire” ma “perdere tot. kg” (dietro indicazione di un nutrizionista). Gli obiettivi precisi segnano una strada da percorrere, quelli generici ci fanno perdere nel vuoto.

Tenere traccia di quanto si fa per raggiungere un obiettivo

Basterebbe una normale agenda cartacea, ma oggi con i fitness tracker è tutto molto più semplice: non solo l’attività quotidiana che non è specificamente allenamento (come camminare per andare al lavoro, fare la spesa, portare i figli a scuola, etc) ma anche ogni volta che ci alleniamo. Vedere il proprio impegno su un grafico è una gratificazione enorme, ed è estremamente motivante. E poi praticamente tutti permettono di fissare degli obiettivi, che riporta al punto precedente.

Variare le attività

A meno di non essere davvero fortemente motivati (e allora questo post non servirebbe) ma dedicarsi a una sola attività alla lunga può diventare noioso e demotivante. Il segreto è divertirsi, e il divertimento è anche fare cose diverse: un giorno correre, un altro andare in piscina, un altro ancora fare yoga o pilates, e ancora andare in bicicletta, a camminare, in città o in montagna, dedicarsi a un po’ di home fitness quando non c’è il tempo di fare un vero allenamento: le possibilità per tenersi in forma sono infinite, basta un po’ di fantasia (e magari i nostri consigli).

Iscriversi a una gara

Non c’è bisogno di pensare a chissà che, basta anche una tapasciata di paese, quelle manifestazioni podistiche a partenza e passo libero non competitive che si possono trovare ovunque praticamente ogni weekend dell’anno. Basta solo il fatto che ci sia una partenza, un arrivo, e un percorso da completare per dare una enorme motivazione.

Imparare un nuovo sport

Come abbiamo detto, ce ne sono un sacco da praticare ma altrettanti da imparare. Imparare ad andare con le ciaspole in inverno, con il SUP in estate, a cavallo piuttosto che il kayak o una qualsiasi delle numerose attività che raccontiamo è uno stimolo enorme ad avere una vita più attiva e in definitiva migliore.

Prendere coscienza del proprio corpo

Spesso, e molti, ci si dimentica del proprio corpo, tutti presi dalle prestazioni. E però basta una seduta di yoga o pilates per rendersi conto di tanti aspetti del nostro corpo che, tutti presi dalla quotidianità e dagli sport che pratichiamo, ci dimentichiamo: mobilità, propriocezione, equilibrio, forza, sono tantissimi gli aspetti che queste discipline possono farci riscoprire.

©RIPRODUZIONE RISERVATA