I frutti esotici che danno energia

Papaya

Proveniente dalle foreste dell’America Latina, la papaya (il “frutto esotico della vitalità”) rappresenta uno dei frutti tropicali più gustosi da mangiare. Nei paesi d’origine si consuma abitualmente alla conclusione dei pasti poiché aiuta la digestione grazie all’elevata quantità della papaina, un enzima digestivo. La papaya è anche un’ottima fonte di vitamina C e vitamina E, che contrastano l’invecchiamento precoce. E poi è ottima per gli sportivi, perché ha poche calorie e molte fibre.
Credits: FlickrCC jar (away)

Con l’estate alle porte la frutta diventa sempre di più un alimento indispensabile sulla nostra tavola e sempre piacevole da assaporare: è ricca di sali minerali, di liquidi e di sostanze benefiche per il nostro organismo. E per variare un po’ i sapori perché non provare anche la frutta esotica, negli ultimi anni entrata prepotentemente nella nostra alimentazione? Ecco le proprietà benefiche di 9 frutti esotici gustosi, dai sapori particolari e facilmente reperibili.

Avocado

L’avocado, un frutto proveniente dall’America Centrale, è un alimento delizioso nutriente e benefico per la salute. Per essere consumato deve deve risultare morbido al tatto (ma il consiglio è tenerlo comunque qualche giorno a temperatura ambiente) ed è considerato un efficace antiossidante e un potente rivitalizzante.

Ananas

Frutto tropicale originario del Brasile, tra i più conosciuti, è composto quasi interamente da acqua (quasi il 90%) mentre per il resto contiene vitamine A, B, C e sali minerali (soprattutto potassio). È molto apprezzato per le sue proprietà digestive ed è considerato un vero “brucia grassi” grazie alla bromelina, un enzima che facilita l’assorbimento dei nutrienti nel nostro corpo. E poi grazie a betacarotene e vitamina C permette alla pelle di mantenersi morbida ed elastica.

Cocco

È probabilmente il frutto più semplice da trovare in Italia: costituito dal 50% di acqua e per il resto da fibre, carboidrati, zuccheri e lipidi il cooc possiede un valore nutritivo molto alto e grazie alla ricchezza di vitamine B e C svolge un ruolo rigenerante contrastando la stanchezza. E poi è perfetto dopo un’attività sportiva poiché ricco di potassio che reintegra il giusto equilibrio di sali minerali persi con la sudorazione. E se vi piace, qui tutte le proprietà e i benefici del cocco.

Dattero

Il dattero è un frutto a forma cilindrica tipico dell’Africa mediterranea e dei paesi dell’Asia occidentale dal grande potere energizzante: possiede un alto contenuto di ferro, vitamine e sali minerali, abbassa i livelli del colesterolo e rappresenta un potente antinfiammatorio naturale. Non a caso nei paesi d’origine è noto anche come l’albero della vita.

Guaranà

Il guaranà, la “frutta come gli occhi delle persone”, è uno dei migliori elisir di lunga vita: è un frutto di piccole dimensioni, di colore rosso, e contiene molte sostanze energizzanti che stimolano il sistema nervoso centrale e combattono la sensazione di affaticamento.

Guava

Forse non è famoso come altri frutti, ma il Guava è un frutto esotico molto interessante da scoprire grazie ai suoi sorprendenti valori nutrizionali che lo rendono un alimento ideale per digerire bene e dimagrire. Questo frutto tropicale è in grado di fornire fino a cinque volte l’apporto di vitamina C di un’arancia.

Frutta della passione

Originario dell’America del Sud, la maracuja, o frutto della passione, è un vero e proprio concentrato di energia: mantiene giovane la pelle difendendola dagli agenti atmosferici ed è un alleato per chi soffre di ritenzione idrica e gastrite. E la sua polpa è una grande fonte di fibre antiossidantiche abbassano i livelli di colesterolo nel sangue.

Papaya

Proveniente dalle foreste dell’America Latina, la papaya (il “frutto esotico della vitalità”) rappresenta uno dei frutti tropicali più gustosi da mangiare. Nei paesi d’origine si consuma abitualmente alla conclusione dei pasti poiché aiuta la digestione grazie all’elevata quantità della papaina, un enzima digestivo. La papaya è anche un’ottima fonte di vitamina C e vitamina E, che contrastano l’invecchiamento precoce. E poi è ottima per gli sportivi, perché ha poche calorie e molte fibre.

Mango

Aromatico, succoso, dolce, dal gusto che mixa pesca, arancia e ananas, il mango è considerato per molti il “Re dei frutti esotici”. arriva dall’Asia, ed è una vera miniera di vitamina C che lo rende un ottimo energizzante e ideale per il nostro sistema immunitario. E poi il mango è un potente antinfiammatorio.

Se invece sei in cerca di buone fonti di vitamine clicca qui e leggi la nostra guida dalla A alla K. Qui invece trovi la frutta ideale per colazione e i consigli per preparare uno smoothie perfetto a base di frutta.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA