Gli esercizi che tonificano le braccia con i manubri

Sollevamento frontale dei manubri

È un semplice esercizio da eseguire in piedi, con due manubri, uno per mano, oppure un disco. Più aumenta il carico e più diventa difficile, soprattutto per il carico su schiena e spalle

Muscoli coinvolti

Principalmente lavorano i deltoidi, anche se durante l'esecuzione, sia nella fase di sollevamento che in quella di abbassamento del carico, occorre contrarre il core che risulta quindi stimolato.

Come eseguirlo

Ci si posiziona in piedi, in posizione eretta, con i piedi larghi quanto le spalle, afferrando un manubrio per mano con presa superiore (i palmi rivolti verso il basso) e con le braccia tese si sollevano i manubri frontalmente fino all'altezza delle spalle

Ci sono numerosi esercizi che tonificano le braccia che si possono fare anche da soli, a casa. Tra questi, oltre a quelli a corpo libero senza pesi come questi, si possono prendere in considerazione soprattutto quegli esercizi che permettono di tonificare i muscoli di spalle e braccia con i manubri. I manubri sono dei piccoli attrezzi da home fitness come anche questi, di peso variabile a partire da 0,5 kg, estremamente pratici per fare numerosi allenamenti per le braccia: da quelli che ridanno tono alla muscolatura a quelli che aumentano la forza di braccia e spalle e fino a quelli che aumentano il volume dei muscoli. In base all’obiettivo che si vuole ottenere bisognerà scegliere attrezzi più o meno pesanti, e variare il numero di ripetizioni, di serie e i tempi di recupero tra una serie e l’altra: qui abbiamo spiegato anche come allenarsi con i pesi.

Come fare gli esercizi che tonificano le braccia con i manubri

Indicativamente, con dei pesi come i manubri, si può allenare la forza resistente, la forza massima e la forza veloce, oltre che l’ipertrofia muscolare, cioè l’aumento di volume. Tendenzialmente con poco carico di pesi (meno del 50% del massimale, cioè del peso che si riuscirebbe a sollevare solo una volta), tante ripetizioni (almeno 15) e ritmo moderato con poco recupero tra le serie si allena la forza resistente, che serve anche come allenamento cardiovascolare ed è quella più indicata per tonificare senza ingrossare il volume dei muscoli. Con molto carico (circa il 90% del massimale), poche ripetizioni (massimo 4) e ritmo molto lento si allena la forza massima, che tende a dare anche un po’ di trofismo. Con un carico medio alto (circa il 70% del massimale), un numero medio di ripetizioni (una decina più o meno), poche serie ed elevata velocità di esecuzione si allena invece la forza veloce o esplosiva.

Quali esercizi fare per tonificare le braccia con i manubri

Vediamo allora un elenco di esercizi per tonificare le braccia con i manubri tra i quali sceglierne 3 o 4 a seduta per tonificare tutti i diversi muscoli di braccia e spalla: la descrizione dell’esercizio, come si esegue e i muscoli coinvolti si trovano nella gallery qui sopra.

  • Sollevamento frontale
  • Estensione dei tricipiti in piedi
  • Rematore in piedi
  • Curl dei bicipiti, in piedi
  • Flessioni laterali del busto
  • Alzate laterali
  • Distensioni sopra la testa, in piedi
  • Aperture laterali, in piedi
  • Curl dei bicipiti, seduti
  • Distensioni su panca piana
  • Rematore con manubrio
  • Alzate laterali, seduti

Credits photo: CC Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...