Cosa mangiare per vivere più a lungo

 

Ci sono dei cibi che tengono lontane le malattie, dunque è importante sapere cosa mangiare per vivere più a lungo. L’alimentazione, abbinata allo sport e al riposo notturno, è a dir poco fondamentale per stare bene dal punto di vista fisico, e tra i cibi considerati sani ne esistono alcuni che, grazie alle loro proprietà antiossidanti e non solo, sono scientificamente in grado di garantire una buona salute. E quindi di farci vivere più a lungo. Questi alimenti vengono definiti funzionali perché non si limitano a nutrire chi li mangia: migliorano alcune funzioni fisiologiche dell’essere umano, riducendo il rischio di imbattersi in una serie di malattie correlate al tipo di regime alimentare seguito abitualmente. Andiamo a scoprire quali sono i cibi che allungano la vita e che non dovrebbero mai mancare nelle nostre dispense.

 

>> LEGGI ANCHE: La dieta vegana fa perdere peso e migliora la glicemia? 

>> LEGGI ANCHE: Perché ingrassiamo per l’età?

 

Cosa mangiare per vivere più a lungo

 

Funghi

I funghi hanno poche calorie e sono pieni di micronutrienti; tengono a bada il colesterolo cattivo e regolano i livelli di colesterolo nel sangue. I funghi, inoltre, contengono sostanze con attività antiossidante e rafforzano il sistema immunitario. Grazie a tutte queste proprietà, gli scienziati sono convinti che siano uno dei migliori anticancro in circolazione.

>> LEGGI ANCHE: Andare a funghi in Lombardia: Fungolandia a settembre in Val Brembana 

 

Bacche di Goji

Storicamente molto utilizzate nelle terapie mediche tradizionali, le bacche di Goji vantano delle straordinarie proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Riducono i radicali liberi, aiutano la vista, regolano gli zuccheri nel sangue e sono ottime da inserire nelle diete per i diabetici. Vari studi, inoltre, hanno dimostrato che fanno bene al cuore, al cervello e alle funzioni sessuali.

>> LEGGI ANCHE: Perché il limone è fondamentale nella dieta di chi fa sport 

 

Kefir

Il Kefir, popolare bevanda a base di latte fermentato, abbassa la pressione ed è una sorprendente fonte di probiotici, ossia quei micro-organismi vivi che fanno bene all’organismo in vari modi: proteggono il colon, prevengono alcune infezioni e riequilibrano la flora batterica naturalmente presente nell’intestino. Inoltre, grazie alla sua combinazione di magnesio, vitamina B e calcio, il kefir apporta benefici anche al sistema nervoso.

>> LEGGI ANCHE: Ipertensione: per abbassare la pressione ora puoi bere kefir 

 

Pomodori

Grazie al licopene, i pomodori aiutano a contrastare infiammazioni di vario tipo che, a lungo andare, possono danneggiare il nostro organismo. Questo alimento, fondamentale nella dieta mediterranea, è ricco di sali minerali, sostanze antiossidanti (come la vitamina E e il betacarotene), fibre e vitamine del gruppo B.

 

Cacao

Il cacao contiene moltissimi antiossidanti, addirittura più dei mirtilli. I flavanoli del cacao stimolano le cellule del sangue e dei vasi linfatici, producendo ossido nitrico (fondamentale per la comunicazione tra le cellule) in grado di apportare benefici alla nostra salute cardiovascolare. Insomma, un pezzo di cioccolato fondente dopo pranzo o come spuntino non fa male, anzi!

 

Alga Hijiki

È considerata l’alga della longevità perché contiene iodio, ferro, fibre e calcio in notevoli quantità. L’alga Hijiki, che alla vista appare molto scura (è perfetta nelle insalate), è anche in grado di proteggere la vista dai raggi UV e dai radicali liberi grazie alla di vitamina A.

 

Fragole

Oltre a essere uno dei frutti più amati in assoluto (anche dagli sportivi, ne parliamo qui), le fragole sono cibi funzionali perché aiutano a ridurre la pressione sanguigna e lo stress ossidativo: due fattori che possono causare danni a tessuti e cellule. Inoltre, abbassano il colesterolo e sono ricche di vitamina C. Come afferma la dottoressa Johanna Ward nel suo libro “Superfoods to Superhealth”, otto fragole contengono circa il 120% del fabbisogno giornaliero di vitamina C.

 

Salmone

Il salmone è considerato un pesce “grasso”, perciò è meglio non mangiarne troppo. Ma in quantità moderate, questo alimento è un toccasana per la salute grazie agli acidi grassi omega-3 (è uno dei pesci più ricchi di questa sostanza) che aiutano a proteggere il cuore, a ridurre la pressione sanguigna e a prevenire l’Alzheimer. Il salmone, inoltre, è un’ottima fonte di proteine, fosforo e selenio. In sostanza il salmone è un cibo che serve a combattere l’invecchiamento

 

Mirtilli

Il punto forte di questi frutti di bosco? La presenza di antiossidanti in grado di neutralizzare i radicali liberi e di proteggere il nostro corpo grazie alle loro proprietà anticancerogene. I mirtilli sono ricchi di vitamina C che contribuisce al buon funzionamento della circolazione sanguigna e all’abbassamento della pressione. E secondo uno studio dell’Università di Cincinnati migliorano anche la memoria.

 

>> LEGGI ANCHE: La frutta ideale per la colazione

Semi di chia

I semi di chia contengono dei grassi buoni che riducono il colesterolo. Le loro fibre, inoltre, sono un rimedio contro la colite e la sindrome metabolica. Da non dimenticare la presenza di omega-3 vegetale e di sostanze con proprietà antiossidanti.

 

Mela

Un grande classico. Con una buona mela non si sbaglia mai perché è praticamente priva di grassi e stimola il senso di sazietà. Questo frutto, consigliatissimo per chi fa sporto, in ogni sua variante, contiene tantissima vitamina B1 (combatte il nervosismo e fornisce energia) e B2 (aiuta la digestione), rafforza il sistema immunitario, tiene sotto controllo la glicemia e previene il diabete di tipo 2. La mela, grazie al suo basso contenuto di zuccheri, è tollerata dai diabetici.

 

Noci

Secondo un recente studio presentato al Congresso ESC (European Society of Cardiology) 2019 e al Congresso Mondiale di Cardiologia, un consumo regolare di noci (30 grammi al giorno) abbassa notevolmente il rischio di morte per malattie cardiovascolari. Di fatto la merenda migliore di chi fa sport è la frutta secca. Questo perché contengono proteine, minerali, vitamine, fibre e polifenoli che proteggono la salute del cuore. Inoltre, sono un’ottima fonte di grassi insaturi, proteine e triptofano. Insomma, stiamo parlando senza dubbio di uno di quei cibi che allungano la vita.

 

Su sport e dieta puoi leggere anche questi articoli

 

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA