Chi mangia secondo la dieta mediterranea vive più a lungo

Pasta Carboidrati Glicemia

Che la dieta mediterranea sia una delle più equilibrate e salutari che si possano seguire non è una novità. Ora uno studio della Cambridge University rivela che questo tipo di regime alimentare abbassa del 16% il rischio di contrarre malattie cardiovascolari.

Lo studio

La ricerca, di lungo periodo, pubblicata sulla rivista specializzata BMC Medicine, è partita dall’analisi di circa 24mila persone in salute, e dalle loro risposte a un questionario sulle abitudini alimentari. Per un periodo dai 12 ai 17 anni gli accademici hanno osservato clinicamente i partecipanti, monitorando la relazione fra dieta mediterranea e malattie cardiovascolari. Quello che è emerso è che il 12,5% dei decessi avvenuti in Gran Bretagna potrebbe essere evitato convincendo la popolazione a abbracciare la dieta mediterranea. Stando ai meri numeri, si tratterebbe di 20mila morti.

> Leggi anche: Cosa mangiare prima di correre

Fa bene al cuore

La dieta mediterranea, che è povera di carni rosse (largamente consumate nei paesi anglosassoni e in Sudamerica) si basa invece sull’alternanza di cereali integrali, frutta, verdura, frutta secca, pesce, olio extravergine di olive, carni bianche e latticini e vino in quantità limitata. Il suo potere antiossidante e antipertensivo ha effetti importanti su pressione, circolazione e apparato cardiovascolare.

> Leggi anche: 6 cereali alternativi al grano

Non c’è niente di meglio

Secondo la dottoressa Nita Forouhi, autrice leader della ricerca, le abitudini alimentari dei paesi mediterranei costituiscono un esempio da seguire, accompagnando questa pratica con l’esercizio fisico e evitando il fumo. È un altro punto a favore della dieta mediterranea, già evidenziato pochi mesi fa da uno studio italiano condotto all’IRCCS Neuromed di Pozzilli (in provincia di Isernia), che dimostra come le persone che si sottopongono a questo regime riducono del 37% la mortalità in generale.

> Leggi anche: Se mangi la pasta nelle giuste dosi puoi dimagrire

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA