Sciare a prezzi economici: i comprensori dove spendere poco in Italia e Europa

sci_alpe_lusia_0

Lo sci è uno sport costoso, ma è ancora possibile sciare in Europa spendendo poco. Lo rivela un report del Post Office Travel Money inglese, che da 12 anni va a cercare le località europee dove si può sciare a costi bassi. Se il primo posto può essere una scoperta per molti, conforta vedere che l’Italia risulta come paese più economico di tutta Europa, con 4 comprensori sciistici fra i primi 10.

La classifica inglese prende in esame i prezzi delle attività e attrezzature necessarie per una giornata di sci in una località e arriva a determinare il prezzo medio per un viaggio a tema sci. È un’analisi attenta e completa, che include fattori come il costo di uno ski pass di 6 giorni, i prezzi dei noleggi di sci, scarponi, casco e altri gadget necessari, le lezioni con i maestri, i pasti sulle piste da sci, ma anche i costi di caffè, birra, vino. I comprensori presi in esame sono 25.

 

>> LEGGI ANCHE: 10 piste da sci a 2 ore da Milano

 

Il posto più economico dove sciare in Europa

Al primo posto della classifica c’è Bansko, la migliore località sciistica della Bulgaria. Da anni è una meta conosciuta nella comunità degli sciatori-viaggiatori di tutto il mondo, nota per i suoi prezzi davvero accessibili. Il comprensorio vede una serie di piste fra i 900 e i 2600 metri, ma anche moderni locali après ski.
Si calcola che per una settimana tutto compreso si spendano 460 euro a testa, di gran lunga la meta più economica del vecchio continente: in media costa tutto il 10% in meno che nel resto degli altri paesi, e le lezioni di sci, che per un principiante sono una spesa non indifferente, in genere si trovano alla metà rispetto alle rinomate mete francesi, austriache e svizzere.

Anche la classifica delle località estive più cheap vedeva una località bulgara al primo posto, la spiaggia di Sunny Beach.

 

>> LEGGI ANCHE: Sci di fondo con la famiglia: la Val Ferret

 

sciare_2

 

Dove sciare in Italia spendendo poco

L’Italia risulta il paese più economico di tutti, con 4 comprensori inseriti fra i primi 10. Bardonecchia (Piemonte) è al secondo posto dopo Bansko, mentre LaThuile (Val d’Aosta) e Sestriere (Piemonte) sono al settimo e ottavo. Cervinia si trova in decima posizione. Al posto 14 c’è Selva di Val Gardena.

 

>> LEGGI ANCHE: Le 8 piste da sci più panoramiche d’Italia

 

La classifica dei comprensori sciistici europei più economici

Il report di Post Office Travel Money riporta i primi 25 resort sciistici per convenienza in Europa. Eccoli

  1. Bansko, Bulgaria
  2. Bardonecchia, Italia
  3. Kranjska Gora, Slovenia
  4. Vemdalen, Svezia
  5. Rauris, Austria
  6. Ellmau, Austria
  7. Sestriere, Italia
  8. LaThuile, Italia
  9. Soldeu, Andorra
  10. Cervinia, Italia
  11. Morzine, Francia
  12. Ruka, Finlandia
  13. Mayrhofen, Austria
  14. Selva di Val Gardena, Italia
  15. Serre Chevalier, Francia
  16. Garm,isch Partenkirchen, Germania
  17. Les Deus Aples, Francia
  18. Kitzbuhel, Austria
  19. Tyrsil, Norvegia
  20. Courchevel, Francia
  21. Grindelwald, Svizzera
  22. Val d’Isère, Francia
  23. Saas Fee, Svizzera
  24. St. Antron, Austria
  25. Zermatt, Svizzera

 

 

8 consigli per sciare in Italia (anche con i bambini)

 

Dove sciare sulle piste di Coppa del Mondo di Sci

 

Le migliori piste da sci per i bambini

 

Neve a bassa quota: i consigli per divertirsi sugli sci

 

Le migliori piste per sciare di notte

 

Piste da sci: le nere più difficili d’Italia

 

Le migliori piste dove andare a sciare in treno

 

Happy hour: i migliori après ski in Italia

 

I migliori baby snow park d’Italia

 

In vacanza sulla neve nei masi di montagna

 

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA