Camminare 3 mila passi al giorno ci rilassa e fa dormire meglio

camminare per perdere 1 kg

Quanti passi al giorno dobbiamo fare, quanto fa bene camminare?
La scienza ci spiega che camminare 3 mila passi al giorno serve a dormire meglio, ma porta anche altri benefici in termini di relax del corpo e della mente.
3 mila passi sl giorno sono circa 2,4 chilometri, una distanza abbastanza abbordabile per molte persone. E sicuramente un traguardo più semplice che i 10 mila passi suggeriti dalle linee guida fornite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.
Cerchiamo di capire meglio quanto dobbiamo camminare non solo per dormire meglio ma in generale per stare bene.

Pubblicità

Camminare 3 mila passi al giorno per dormire meglio

Diversi studi scientifici spiegano che i benefici di una camminata sono tanti: cuore, umore, salute generale, creatività, socialità e durata della vita aumentano se camminiamo con regolarità. E naturalmente camminare aiuta a dimagrire.
Lo studio della Brandeis University del Massachusetts pubblicato sulla rivista Sleep Health evidenzia che fare almeno 3000 passi al giorno migliora la qualità del sonno, soprattutto per persone dai 50 anni in su. Aiuta a combattere l’insonnia, le apnee notturne, rilassa il corpo e lo prepara a una notte serena, e la mattina ti fa sentire più riposato.
LEGGI ANCHE Come e quanto correre per dimagrire

Camminare per non soffrire di insonnia

Gli studiosi americani hanno coinvolto nello studio 59 uomini e donne di mezza età abitanti a Boston, persone che lavorano a tempo pieno, con poco tempo per praticare attività fisica. Hanno indossato un dispositivo per monitorare la quantità di passi fatta ogni giorno per un mese.
I risultati dello studio mostrano una connessione fra quanto le persone hanno camminato e il loro sonno: più passi facciamo in una giornata meglio dormiamo, almeno per quel che riguarda il sonno percepito.
In sostanza lo studio dimostra che più camminiamo (o in generale più ci muoviamo), meglio dormiamo.

Quanti passi fare al giorno per stare bene

Il tema si ricollega alla domanda su quanto dobbiamo camminare ogni giorno, quanti passi dobbiamo fare per essere in forma e stare bene dal punto di vista cardiovascolare. Se l’OMS raccomanda 10 mila passi, in realtà studi recenti hanno dimostrato che si tratta di un’indicazione piuttosto superata, frutto di una campagna pubblicitaria anni ‘60 che non ha vere basi scientifiche.
Se ci chiediamo se abbiamo davvero bisogno di 10 mila passi al giorno per stare bene? la risposta è: non esattamente, ci sono diverse alternative.

Camminare 3 mila passi al giorno vs 10 mila

I mito dei 10 mila passi ha anche un po’ distorto le ricerche, che hanno sempre messo a confronto i soggetti partecipanti alle analisi su questa distanza, senza prenderne in considerazione altre. Così, di recente la letteratura scientifica ha spiegato che forse 10 mila passi, oltre che molto impegnativi, per chi soffre di diabete possono essere troppi (con conseguenze negative) e che possono bastare anche camminate più brevi, di 6000 o 8000 passi quotidiani.
Forse la giusta via di mezzo sono i 7500 passi prospettati da una ricerca giapponese, una distanza che aiuterebbe a allungarci la vita. C’è anche uno studio che sostiene bastino 10 minuti al giorno, o 1000-1500 passi quotidiani, per sentirsi più felici.
Nel 2021 uno studio americano ha dimostrato che più aumentiamo il numero di passi, più allunghiamo la nostra vita, e che 4500 passi al giorno è la distanza giusta, da percorrere in una volta sola come in tanti piccoli tratti, compreso il tragitto dalla macchina all’ingresso del supermercato. Insomma, camminate, purché sia.
In ogni caso anche lo studio americano va nella direzione di una riduzione della camminata quotidiana a cifre più ragionevoli.
E raccomanda di percorrere la stessa distanza indicata da un altro studio del 2016 di cui abbiamo parlato, che dimostrava come 3 mila passi al giorno a un ritmo sostenuto sono la distanza ideale per una vita sana.

LEGGI ANCHE

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità