Cosa bere in estate se fai sport: 5 succhi di frutta ok per la forma fisica

L’acqua è indispensabile, ma non basta: con questi fai anche il pieno di vitamine, sali minerali e altre sostanze utili

Bere acqua prima, durante e dopo lo sport è ancora più importante in estate, quando le alte temperature aumentano la sudorazione e quindi la quantità di liquidi persi con l’esercizio fisico. Dopo il training ci sta però anche un fresco succo di frutta per fornire all’organismo vitamine e sali minerali, sostanze indispensabili alla buona forma fisica, oltre che zuccheri semplici (glucosio e fruttosio) da trasformare subito in nuova energia. Quali preferire? Eccone 5 davvero a misura di sportivo.

Pubblicità

01. Succo d’arancia

● Un grande classico, il succo d’arancia, che non a caso rimane tra le migliori scelte possibili per chi fa sport. Per prima cosa, berne anche solo un bicchiere contribuisce in modo sostanziale ad assumere la quantità giornaliera raccomandata di vitamina C (90 mg per gli uomini, 70 mg per le donne), che ha un ruolo importante nel metabolismo delle proteine.

● Inoltre, il succo d’arancia è un’ottima fonte di antiossidanti, che dopo il training aiutano a contrastare il danno muscolare (con possibile rischio di infiammazioni) indotto dalla produzione di radicali liberi durante l’allenamento proprio per effetto dello sforzo.

02. Succo di albicocca

● A chi fa sport outdoor in estate il succo di albicocca è particolarmente consigliato per la ricchezza in betacarotene, che serve alla pelle per proteggersi dai raggi solari e più in generale a tutto l’organismo per contrastare gli effetti degli inquinanti (come per esempio l’ozono che si concentra nell’aria di tante zone metropolitane).

● In più, il succo di albicocca assicura buone dosi di sali minerali, che vanno reintegrati con ancora più attenzione quando si fa attività fisica ad alte temperature. In alternativa, si può anche bere il succo di pesca, altro frutto della categoria giallo-arancione che per questo ha proprietà nutrizionali assai simili a quello di albicocca.

03. Succo di mirtillo

● Come tutti gli altri frutti di bosco, i mirtilli sono particolarmente ricchi di antiossidanti, che abbiamo già detto essere importanti per proteggere i tessuti muscolari dall’azione dei radicali liberi, le nocive sostanze di scarto prodotte durante l’attività fisica.

● In passato, poi, una ricerca condotta alla neozelandese Massey University e pubblicata dal Journal of the International Society of Sports Nutrition ha evidenziato che il consumo di mirtilli prima e dopo il training aiuta il recupero e la ricostruzione muscolare.

04. Succo di prugna

● Le proprietà detox della prugna aiutano l’organismo a eliminare le scorie, incluse quelle derivanti dallo sforzo connesso all’attività fisica.

● Questo succo è inoltre particolarmente energetico (la ricchezza in zuccheri semplici è confermata dalla sua dolcezza) e fornisce buone dosi di potassio.

05. Succo d’ananas

● Quello d’ananas è un altro succo di frutta “cult” per chi fa sport. Attenzione, però: al contrario di quello che è stato raccontato per anni, la bromelina presente nell’ananas non ha miracolose proprietà bruciagrassi, tuttavia è una sostanza preziosissima per proteggere i muscoli dalle infiammazioni e aiutarne il recupero dopo l’allenamento.

● Il succo d’ananas è anche un’ottima fonte di potassio, oltre che di vitamine e di zuccheri semplici da trasformare in energia durante il training.

LEGGI ANCHE > 5 cose da non bere prima del training

LEGGI ANCHE > Cos’è l’acqua elettrolitica e perché serve a chi fa sport

Credits: foto di Kindel Media (apertura) e di Timur Weber (nel testo) da Pexels.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità