Sul lago di Costanza in bicicletta

Già in paese la salita comincia a farsi sentire (è il caso di cambiare i rapporti) e dopo 200 metri si giunge a una rotonda dove si prosegue verso destra, per la strada L219 in direzione Dettingen; la salita è ancora degna di rispetto e al km 15,9 appare una pista ciclabile a fianco della strada. L’ascesa è ancora relativamente ripida, poi pian piano diventa più pedalabile in mezzo al bosco, separandosi di un paio di metri dalla strada e a volte sovrastandola.
Al km 16,6 la pista torna asfaltata, si passa a fianco del cartello di Dettingen e poi al km 16,9 abbandoniamo la strada che va verso il centro del paese e giriamo a destra in direzione Langenrain e Bodman.
Dopo 200 metri giriamo verso sinistra e poi ancora a sinistra: si ritorna a lambire il paesino di Dettingen, quindi al km 17,5 si piega decisamente a sinistra, su ciclabile separata a fianco di una strada abbastanza trafficata. Ora si corre all’interno di una piacevole zona collinare, immersi nel verde e tra gli alberi da frutto, spesso protetti dal guardrail che separa la ciclabile dalla strada. C’è qualche leggera ondulazione e si alternano salitine pedalabili – dal km 18,5 per 500 metri – a morbide discese, mantenendosi sul crinale della collina. Sopra di noi può capitare che volteggi qualche falco.
Al km 19,3 si fa notare una bella discesa più marcata che si esaurisce dopo un chilometro, quindi si procede sempre su pista ciclabile finché al km 21,7 si transita davanti al cartello di Langenrain. Usciti dal piccolo centro, c’è subito un breve strappo in salita (sarà l’ultimo di questo tracciato), poi al km 22,4 comincia una bella discesa, anche discretamente pendente, che si conclude dopo circa un chilometro.
Al km 23,6 si gira a sinistra e si sottopassa la strada: ora la teniamo alla nostra destra. Al km 24,8 ancora una bella discesa e al km 25,6 si passa davanti al cartello di Liggeringen, quindi si attraversano le strisce pedonali e si comincia a pedalare sulla strada a traffico promiscuo, in leggera salita. Al km 26,0, già in discesa, si passa sotto la bella chiesa di San Giorgio, dal campanile aguzzo.
Dopo 200 metri, a metà dell’ampia curva sulla sinistra, si gira bruscamente a destra in direzione Dettelbachstrasse per una scorciatoia che porta verso Bodman. Questa è una deviazione dalla pista ciclabile ufficiale, ma noi la consigliamo vivamente. Si attraversa una bella zona naturale, anche se si corre su strada a traffico promiscuo e piuttosto frequentata (K6100): state con le antenne sollevate. Ma vi garantiamo che ne vale la pena, perché si pedala immersi nel verde tra i frutteti; l’ambiente è assai gradevole e riposante, anche se la strada è abbastanza stretta.

Credits: Pixelteufel

Quello del lago di Costanza in bicicletta è un grande classico degli itinerari cicloturistici tra Svizzera, Austria e Germania splendidi paesaggi, piste ciclabili, dislivelli morbidi e adatti a tutta la famiglia, e la cornice del lago Bodensee che accompagna le pedalate. L’itinerario parte da Costanza (Konstanz, siamo in Germania), sulla sponda occidentale, e si conclude nella graziosa cittadina di Überlingen, sulla riva settentrionale, per una lunghezza totale di 46 km. Volendo si può fare tutto il giro sul lago di Costanza in bicicletta, nella gallery è descritto nel dettaglio appunto il tratto tra Costanza e Überlingen, suggerendo il percorso più scenografico e i passaggi da non perdere per godersi al meglio questo angolo di Germania. Tutto il resto del percorso si può trovare dal libro Ciclovia del lago di Costanza.

Pubblichiamo questo itinerario grazie alla collaborazione con Ediciclo editore.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...