In Lombardia e Piemonte riaprono gli impianti di sci lunedì 15 febbraio, cosa c’è da sapere

in-lombardia-riaprono-gli-impianti-di-sci-lunedi-15-febbraio-cosa-ce-da-sapere

Gli impianti di sci in Lombardia e Piemonte riaprono lunedì 15 febbraio. Per la Lombardia lo ha deciso un ordinanza firmata mercoledì 10 dal governatore della regione Attilio Fontana; poco dopo è arrivata anche quella di Alberto Cirio, governatore del Piemonte.
Le stazioni sciistiche potranno accogliere il pubblico rispettando un numero massimo di presenze: funivie, seggiovie e tutti gli impianti di risalita saranno limitati al 30% della loro portata oraria.

In Lombardia riaprono gli impianti di sci lunedì 15 febbraio, cosa c’è da sapere

Ogni stazione dovrà rispettare un numero massimo giornaliero dato dalla portata oraria degli impianti.
Le stazioni sciistiche che non hanno più di due impianti, potranno trasportare il 50% della portata oraria complessiva.
Avranno la precedenza sugli impianti gli abbonati con skipass plurigiornalieri, settimanali e stagionali, sempre entro il limite giornaliero. Significa in teoria che chi prima arriva meglio alloggia, ma molte stazioni si sono dotate di sistemi di prenotazione per facilitare le procedure da casa.
L’ordinanza di Fontana prevede un’eccezione: il comprensorio di Ponte di Legno -Tonale. Dato che si estende tra Lombardia e Provincia Autonoma di Trento, qui si adotterà un sistema unico di prenotazione.
Saranno i gestori degli impianti a farsi carico delle misure da adottare e del monitoraggio delle presenze: dovranno comunicare (alla Regione Lombardia come alle agenzie di tutela della salute territoriali) i dati ufficiali sulla portata oraria dei singoli impianti e quella complessiva del comprensorio sciistico, ma anche le presenze giornaliere ammissibili.

 

Dove sciare in Lombardia a febbraio 2021

Gli appassionati sciatori non possono che festeggiare con delle belle discese. Ecco le migliori località in Lombardia per sciare, molte sono a meno di 2 ore da Milano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA